Comunita' Montana Valli Orco e Soana

Ti trovi in: Home Programmi e Progetti Progetto B.A.L.LA 2 - Barriere Antirumore Legno LAna

Progetto B.A.L.LA 2 - Barriere Antirumore Legno LAna

Presentazione generale

Il progetto B.A.L.LA. è nato con lo scopo di valorizzare due materie prime largamente disponibili nel territorio del Canavese, il legno di castagno e la lana di pecora.

Questi due prodotti, che al momento trovano scarsi sbocchi di mercato, sono strettamente legati ad un insieme di valenze positive connesse alla manutenzione del territorio e alla salvaguardia di economie marginali delle aree montane.

Il progetto è consistito nella realizzazione di prototipi di barriere antirumore di tipo stradale, costruite esclusivamente con legno di castagno non trattato e lana vergine di pecora. Nel corso delle diverse fasi progettuali e realizzative si sono potuti verificare i costi di realizzazione, i parametri acustici e le caratteristiche estetiche.

L'obiettivo è stato quello di riuscire a proporre al mercato un prodotto ad alto valore ecologico, che si differenzia dalle analoghe barriere ora in commercio per:

- la totale rinnovabilità delle materie prime impiegate,

- la totale riciclabilità a fine ciclo;

- lo stretto legame con l'economia del territorio.

Il progetto è stato finanziato nell'ambito della misura 124 del Programma di Sviluppo Rurale della Regione Piemonte, finalizzata allo sviluppo di nuovi prodotti, processi e tecnologie nel settore forestale.

La barriera è stata ideata dallo Studio Associato GES.TER., e sviluppata dalla Segheria Valle Sacra S.r.l., per ciò che concerne gli aspetti costruttivi. Nel progetto è stata coinvolta la Comunità Montana Valle Orco e Soana che si è occupata del reperimento delle materie prime, e l'INRIM, Istituto nazionale di ricerca metrologica, per ciò che concerne l'ottimizzazione dei parametri acustici.

La prima fase del progetto ha consentito di verificare: problemi di approvvigionamento delle materie prime, costi di produzione delle barriere, difficoltà di produzione e parametri acustici. In questa fase è stata realizzata una barriera vera e propria su un tratto di viabilità, col coinvolgimento del Settore Viabilità della Provincia. La posa in opera della barriera ha permesso di valutarne l'impatto estetico, dare visibilità al progetto, coinvolgere un importante ente che gestisce direttamente buona parte della rete stradale e, non ultimo, dimostrare nel tempo l'effettiva durabilità della barriera.

La seconda fase del progetto, ha permesso di risolvere gli aspetti critici evidenziati col primo progetto di sviluppo, in particolare per ciò che concerne i parametri acustici di assorbimento. La realizzazione di una serie di test acustici e di simulazioni con differenti tipologie costruttive, ha permesso di ottimizzare i parametri di assorbimento acustico della barriera per consentirne l'inserimento in una classe elevata, sia di isolamento che di assorbimento.

Con lo stesso progetto è stato inoltre possibile eseguire tutte le prove necessarie per attestare la conformità della barriera alle Direttive Comunitarie e quindi poter dichiarare la conformità CE del prodotto, indispensabile per l'immissione sul mercato dell'Unione.

Risultati del progetto

Test acustici

Test per la marcatura CE